Press "Enter" to skip to content

Covid: la Valle d’Aosta ha raggiunto numeri da ‘zona gialla’

AOSTA – La curva epidemiologica si sta piegando. Il calo dei contagi è costante e la pressione ospedaliera si alleggerisce di giorno in giorno, in Valle d’Aosta.

Il tasso di occupazione in area medica e in Terapia Intensiva, nell’ospedale ‘Parini’ è in continua riduzione. Ad oggi, stando al portale di Agenas, l’Agenzia Nazionale per i servizi sanitari, la Valle d’Aosta ha un’occupazione del 12% in Terapia Intensiva e del 25% in area medica.

Per scendere nella fascia di colore più chiaro è indispensabile la conferma dei dati per tre settimane consecutive. La Valle d’Aosta continua ad essere in ‘zona arancione’ pur avendo valori da ‘zona gialla. Ma l’ingresso nella dimensione cromatica in cui sono concesse quasi tutte le libertà di movimento è a portata di mano. Un percorso in cui gli ostacoli prioritari sono stati ampiamente superati.

Ieri, lunedì 14 febbraio, i nuovi positivi hanno registrato un record al ribasso, attestandosi sul nove; quattro i pazienti Covid in Terapia Intensiva.

I presupposti per il cambio cromatico ci sono tutti. Se anche il report Covid odierno confermerà l’andamento in discesa dei contagi, il prossimo lunedì, 28 febbraio, potrebbero aprirsi le porte della ‘fascia gialla’.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram