Press "Enter" to skip to content

Covid: immunologo Cambié: “Varianti virus più diffusive, ma non più gravi”

AOSTA – “Sono state descritte varianti con mutazioni in varie sezioni del genoma che coinvolgono la regione Spike, la proteina che facilita l’ingresso del virus nella cellula”.

Giuseppe Cambié, Ematologo-Immunologo dell’Azienda socio-sanitaria territoriale, di Lodi. Primario del servizio di Immunologia Ematologica e Medicina Trasfusionale, invita a non esasperare una realtà in continua evoluzione.

Ad oggi, sono state identificate due varianti del coronavirus Sars-Cov-2: la variante inglese e la Sud africana. “L’Ente Europeo segnala la presenza in quarantatré Paesi del mondo della variante scoperta nel Regno Unito – riprende il dottor Cambié -. In Italia è presente e la patologia non si differenzia dalla polmonite interstiziale, ma per la maggiore rapidità di diffusione, legata ad una più ampia contagiosità, con particolare incidenza nella popolazione anziana”.

variante Covid inglese

Il primo caso di questa variante è stato scoperto in Piemonte. Alla sua identificazione ha contribuito l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. “Grazie ai nostri test siamo in grado di intercettare tutte le varianti – afferma Matteo Marnati, assessore all’Ambiente, Energia, Innovazione e Centri Ricerca Covid -. Considerando che il singolo non ha originato focolai, possiamo dire che l’attività di prevenzione ha funzionato al meglio, permettendo l’immediata individuazione del paziente”.

variante scoperta in Nigeria

Ancora l’Ematologo-Immunologo Giuseppe Cambié: “La variante africana è meno diffusa e, in Europa, è presente soprattutto nei Paesi del Nord. Dai dati preliminari, viene ritenuta una variante con una contagiosità più elevata, ma non con altrettanta gravità. Di certo, si sta rivelando più diffusiva. Urge, in ogni caso, verificare le conseguenze sulla popolazione”.

Preoccupa questa rapidità di diffusione al punto da spingere le autorità inglesi a bloccare i voli in arrivo dal Sud del Continente. L’impennata di contagi sta sconvolgendo entrambi i Paesi. E gli scienziati attribuiscono questi contagi fuori controllo proprio alle nuove mutazioni del virus che lo rendono più trasmissibile, ma non più grave nè più mortale.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram