Press "Enter" to skip to content

Covid: contagi alle stelle e Trenitalia cancella 180 convogli regionali

AOSTA – Da oggi, lunedì 10 gennaio 2022,, viaggiare sui treni regionali sarà più problematico. Il consistente aumento dei contagi anche tra il personale ha indotto la società ferroviaria ad abolire 180 treni regionali, l’equivalente del 3% dell’offerta locale.

Una decisione commisurata all’urgenza di “riorganizzare il servizio, considerata la notevole diffusione della Omicron.

I treni sono sostituiti da autobus. Qualche eccezione riguarda anche i treni Frecciarossa, ma i viaggiatori sono informati via sms o mail. Nessun cambiamento per quanto attiene agli Intercity.

Nella nota Fsnews sottolinea: “Prosegue l’impegno di Trenitalia nell’affrontare l’aumento dei contagi da Covid attraverso azioni volte a contenere il loro inevitabile riflesso sulla regolarità dei servizi ferroviari, in ambito sia regionale, sia nazionale.”

Da oggi, la società ha previsto “cancellazioni pianificate, contenute al massimo e, soprattutto, mirate alle fasce orarie con minore affluenza”.

Per il trasporto regionale, a fronte di una abolizione media del 9% di corse ferroviarie, un’ampia parte di esse sarà sostituita da corse con autobus.

“Questa situazione – sottolinea, in chiusura, Trenitalia – non riguarda le fasce orarie dei pendolari e i collegamenti maggiormente utilizzati dagli studenti”.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram