Press "Enter" to skip to content

Covid-19: Usl programma aumento anticorpi monoclonali per pazienti a rischio polmonite

AOSTA- Lo annuncia l’azienda sanitaria impegnata nell’aumentare la somministrazione di questa terapia nei pazienti che hanno contratto il virus Sars-CoV- 2 e sviluppato l’infezione polmonare.

Il recente rialzo allarmante dei contagi ha attivato l’Usl nell’implementare procedure cliniche e logistiche idonee a rafforzare le somministrazioni: dalle attuali 12 settimanali si passerà a 24.

Giulio Doveri, Direttore del Dipartimento delle Discipline mediche e della Struttura di Medicina Interna ricorda il primo paziente a cui sono stati inoculati gli anticorpi monoclonali.

“Siamo stati fra i primi, in Italia, con il primo paziente, il 25 marzo scorso. Abbiamo, da subito constatato l’efficacia di questa terapia – testimonia il dottor Doveri – tanto da proseguire nella somministrazione sino ad essere la Regione che, in termini percentuale e anche numerici, ha utilizzato, maggiormente, questa terapia“.

Galvanizzata dal riscontro è anche Silvia Magnani, Infettivologa, Direttrice della Struttura Semplice di Infettivologia dell’ospedale ‘Parini’. Spiega: “Gli anticorpi monoclonali sono in grado di riconoscere gli antigeni del coronavirus, gli ‘spike’, usati dal virus per ‘attaccare’ le cellule”.

Precisa, inoltre, come l’infusione dei ‘monoclonali’ sia indicata per pazienti positivi con determinate condizioni cliniche che possono trasformarsi in patologie gravi come la polmonite.

Gli anticorpi monoclonali non sono una novità. Vengono somministrati, da tempo, per la cura di malattie tumorali. Il bersaglio attuale che devono ‘colpire’ e ‘affondare’ è nuovo, ma la tecnica d’azione è conosciuta da anni.

La pandemia da Covid-19 ha rinverdito le caratteristiche di questa terapia, permettendo di raggiungere i risultati sperati. Se inoculata ai primi sintomi della malattia, la guarigione è assicurata nel 99% dei casi.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram