Press "Enter" to skip to content

Comune: Aosta è pronta ad accogliere i profughi afghani

AOSTA – Ancora una volta, la Regione Valle d’Aosta dimostra la sua solidarietà nell’andare incontro a popolazioni in fuga dalla loro terra; persone devastate da regimi dittatoriali che annientano, personalità, dignità, amore per la propria Patria.

Il capoluogo regionale ha scelto di aderire al SAI, il Sistema di Accoglienza e Integrazione per i profughi afghani, in cui sono già confluiti i Comuni di Saint Vincent, capofila, Saint-Rhémy-en-Bosses e Champorcher. Lo ha deciso la Terza Commissione consigliare ‘Servizi alla persona’, incassando un’approvazione unanime.

L’assessora alle Politiche sociali Clotilde Forcellati che, in prima istanza, aveva già espresso l’assenso all’ospitalità degli afghani in fuga dai nuovi padroni di questo Stato dell’Asia centrale, dichiara: “Assistiamo alle gravi difficoltà che stano vivendo famiglie intere e quelle di donne e bambini che, in poco tempo, hanno perso i diritti faticosamente acquisiti. Ci siamo chiesti – ha ricordato – come potessimo intervenire in maniera consapevole, stabile e integrata a livello di accoglienza. La rete SAI ha offerto questa possibilità. Un ottimo lavoro”.

Ha, poi, specificato: “I Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) ospitano uomini e donne, mentre qui parliamo di intere famiglie che arrivano anche fino al secondo grado di parentela. In Valle d’Aosta – informa l’assessora – sono presenti 25 richiedenti asilo, così distribuiti: 15 a Saint Vincent, 6 a Saint-Rhémy-en-Bosses e 4 a Champorcher che ha optato per accogliere una famiglia e non i singoli, tutti uomini”.

Questo grande slancio solidale verso il popolo afghano ha raccolto anche il pieno assenso dei consiglieri di opposizione Paolo Laurencent (FI) e Cristina Dattola (Rinascimento Valle d’Aosta). Che ha commentato: “Sarebbe gravissimo e inaccettabile restare indifferenti alle sofferenze di un intero popolo”.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram