Press "Enter" to skip to content

Cogne: gli operatori turistici si incontrano sul web. “Un confronto fra colleghi-amici”

COGNE – Il desiderio di scambiarsi opinioni, progetti, innovazioni, in vista di un possibile passaggio della Valle d’Aosta in ‘zona gialla’, ha incentivato gli operatori turistici, di Cogne, ad organizzare, domani, venerdì 11 dicembre, alle 15,00, un incontro online per sgombrare il campo dai molti dubbi che, in un’emergenza di questa entità, sorgono anche in chi svolge la sua attività da decenni.

Elisabetta Allera, albergatrice, presidente del locale Consorzio Operatori Turistici, fautrice dell’incontro, anticipa come, al confronto, parteciperanno il sindaco Franco Allera, il suo vice Giuseppe Lamastra, presidente della scuola di sci della località turistica e l’assessora al Turismo Deborah Bionaz. In video, anche Alessandro Cavaliere, titolare di varie strutture alberghiere, in Valle ‘d’Aosta, e promotore del ‘Fondo solidarietà degli operatori economici della Valle d’Aosta, l’iniziativa realizzata in collaborazione con la Fondazione Comunitaria Valle d’Aosta.

E’ forte la speranza di lasciarsi alle spalle l’attuale, più restrittiva ‘zona arancione‘ e il conseguente riavvio del tessuto economico. Un obiettivo che il Comune ‘Perla delle Alpi’ intende trasformare in concreta opportunità di rilancio, di ripresa di un’economia mortificata e stravolta da una realtà imprevedibile, priva di sbocchi.

Le uscite a cui guardano, con grande fiducia, i rappresentanti delle attività commerciali, di Cogne.

La nostra fortuna – dichiara Elisabetta Allera – ha un nome. Coesione. Un’impostazione lavorativa all’unisono. Una comunicazione rappresentativa di tutti”.

Elisabetta Allera

All’insegna, quindi, del saggio adagio popolare che recita ‘L’unione fa la forza’, l’incontro di domani avrà, innanzitutto, il ‘volto’ sociale di un dialogo fra colleghi-amici.

La preoccupazione singola è condivisa – conferma Elisabetta Allera -. Primeggia la libertà di espressione, essenziale per un incontro in cui è basilare l’analisi delle problematiche e l’apporto di ognuno per risolverle. Non a caso presentiamo la riunione con un invito galvanizzante:Alle porte dell’inverno affrontiamo insieme una stagione eccezionale, senza precedenti. Supportati dalla tecnologia, invitiamo tutti a partecipare a un momento di confronto”.

Ottimismo e speranza si raffrontano con delusione e perplessità, apprensione per un futuro imminente in chiaro-scuro. Il coraggio di riavviare un esercizio indebolito dal lungo ‘silenzio operativo’.

Ogni operatore ha le sue sensibilità. Le sue esigenze. Le sue problematiche – commenta la presidente del Consorzio Turistico, di Cogne -. In attesa di un ritorno alle singole attività, esprimiamo le nostre aspettative, variabili per ognuno”. Esemplifica, ponendo un interrogativo: “L’attuale asporto concesso dal decreto per bar e ristoranti quali variazioni subirà? Questa è una delle molte domande a cui, insieme, cercheremo di rispondere domani”, sorride, in conclusione Elisabetta Allera.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram