Press "Enter" to skip to content

Cliente preso a bastonate: condanna definitiva per Maccari

AOSTA – Paolo Maccari, 55 anni, albergatore di Aosta, dovrà scontare una condanna a sette mesi di reclusione per lesioni procurate ad un turista inglese. Pena inflitta dalla Corte di Appello, di Torino, il 9 ottobre 2020.

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato da Maccari, difeso dall’avvocato Andrea Balducci, contro la sentenza, confermando la condanna a sette mesi di carcere, con l’accusa di lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di armi ed oggetti atti ad offendere.

Questi i fatti. La sera del 18 agosto 2018, intorno alle ore 22, un turista inglese, proveniente da Città del Capo, in Sud Africa, a causa di un guasto all’auto, era stato accompagnato, con la moglie e le due figlie piccole, nell’albergo di Paolo Maccari, l’Hotel Mignon. Poi, per motivi logistici, aveva scelto un’altra struttura.

Secondo quanto ricostruito dalla Procura, in base alle informazioni fornite dalla moglie Audrey Godridge, l’albergatore aveva proibito l’utilizzo dei servizi igienici alla figlia di 7 anni. La piccola, non potendo resistere, aveva urinato vicino ad una siepe, nei pressi della struttura alberghiera.

Immediata la reazione di Maccari che, dopo aver arraffato un bastone da fiolet lungo un metro e cinque centimetri, non aveva esitato a colpire più volte il turista.

Un episodio deplorevole emerso a seguito di una recensione negativa scritta da questa famiglia su Tripadvisor, il sito web statunitense di recensioni di alberghi, ristoranti, b&b. I commenti erano stati amplificati con la pubblicazione di una foto in cui si vede il turista con un livido sulla schiena.

Paolo Maccari, che a sua difesa aveva dichiarato: “Si sono comportati in maniera incivile”, ha l’opportunità di scegliere una detenzione alternativa, quale l’affidamento in prova ai servizi sociali per un uguale alla pena inflitta.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram