Press "Enter" to skip to content

Caro benzina, titolare stazione servizio Bianco: “Non è vero. In Vda l’ultimo aumento, di due centesimi, è del 4 agosto”

AOSTA – “Le notizie diffuse a livello nazionale non corrispondono al vero, perlomeno per quanto ci riguarda – testimonia Domenico Bianco, titolare della stazione di servizio in corso Ivrea -. L’ultimo rincaro risale al 4 agosto ed è di due centesimi. Il penultimo è del 7 luglio. Molto strano perché, di solito, gli aumenti avvengono ogni tre, quattro giorni sia in rialzo che in ribasso”.

Ribadisce come le dichiarazioni degli addetti ai lavori, a livello nazionale, ad oggi, non corrispondono alla realtà valdostana. “Siamo sempre molto aggiornati – assicura Bianco -. Ogni mattina, prima di aprire ai clienti, verifichiamo la situazione prezzi e di quanto divulgato dal nazionale non ci risulta niente”.

In questa situazione, stando a quanto preannuncia il titolare della stazione di servizio, di Aosta, è opportuno porre l’attenzione ai prezzi il venerdì.

Il motivo? Lo spiega ancora Domenico Bianco: “E’, ormai, un’abitudine consolidata della stragrande maggioranza degli automobilisti fare il pieno di venerdì. Raccomando, quindi, di tenere d’occhio ai prezzi di domani, giorno in cui sono possibili balzelli sui prezzi del carburante”.

La voce del nazionale passa da Furio Truzzi, Presidente di Aassoutenti: “In genere – dichiara – i rincari di benzina e gasolio arrivano dopo una settimana di sostanziali ribassi per le quotazioni del petrolio sui mercati internazionali”. Ricorda uno degli aspetti salienti causa di possibili rincari: “Gli spostamenti dei vacanzieri contribuiscono ad aumenti speculativi”.

Sollecita l’intervento del Governo Draghi affinché riduca la tassazione abnorme in vigore sui prezzi dei carburanti, dia un taglio alle accise inutili “e anacronistiche che – conclude Truzzi – servono soltanto ad arricchire le casse erariali”.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram