Press "Enter" to skip to content

Carburanti: scattano, da domani, riduzione delle accise e prezzi al distributore

AOSTA – Venticinque centesimi al litro. E’ questo lo sconto sancito dal decreto ministeriale, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, relativo al costo di benzina e diesel. Il provvedimento entra, quindi, in vigore da domani, mercoledì 23 marzo 2022.

Per i titolari delle stazioni di servizio si tratta di un “vero e proprio ‘contentino’ elaborato per calmare le acque molto agitate”. Il motivo? Questa agevolazione molto attesa dagli italiani non supererà i trenta giorni dalla data di entrata in vigore; un ‘contentino’, appunto. Un mese di relativa ‘quiete’ per, poi, ripiombare nel baratro dei costi da oreficeria dei carburanti. Domanda logica e ricorrente: quando ritornerà il sereno sul prezzo di questi prodotti essenziali?

Perplessità espresse, in una nota, anche da Confindustria: “Decreto deludente. Non risolve il problema, a livello strutturale, dei rincari dei prezzi energetici”.

Vengono paventati rischi di incostituzionalità sugli extra profitti. Nelle prossime ore di oggi, martedì 22 marzo 2022, sono previste nuove riunioni tra i tecnici dei Ministeri. E, tra oggi e domani, si dovrebbe ottenere maggiore chiarezza su questa problematica molto dibattuta.

Le prime reazioni arrivano dalle società distributrici di carburanti. L’annuncio di una mobilitazione è reale.

Assopetroli e Assoenergia ribadiscono, con toni duri, che il taglio delle accise comporterà la vendita di carburanti già immagazzinati ad un prezzo decisamente inferiore a quanto preventivato.

Il primo ‘capitolo’ di questa realtà economica si presenta sotto un cielo minaccioso. E’ quasi certa, pertanto, una maxi protesta dei rappresentanti del comparto distribuzione carburanti, sul territorio nazionale.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram