Press "Enter" to skip to content

Camillo Rosset può reindossare la fusciacca tricolore: assolto, in Appello, a Torino, dall’abuso di ufficio

Camillo Rosset

NUS – Oggi, martedì 8 febbraio 2022, la Corte di Appello, di Torino, ha assolto dall’accusa di abuso di ufficio Camillo Rosset, “perché il fatto non sussiste. Una sentenza che gli riconsegna l’incarico di primo cittadino del Comune di Nus.

La sentenza assolutoria cancella il primo grado, in cui il gup, di Aosta Davide Paladino, lo aveva condannato, lo scorso 24 maggio, a sei mesi di reclusione con la sospensione condizionale.

L’ex sindaco era stato sospeso ai sensi della legge Severino, scattata nel maggio 2021 e sostituito da Fabio Grange.

Nel 2019, era stato accusato di aver concesso un terreno, di proprietà comunale, all’ex consigliere regionale Paolo Contoz (non indagato), cugino di primo grado di Rosset, per allestire un padiglione di 200 metri quadri.

“Rosset potrà, quindi, tornare ad assumere la carica di sindaco di Nus”, dichiarano i legali difensori Stefano Moniotto, Davide Rossi e Carlo Rossa.

Nello stesso periodo, Rosset e il segretario comunale Ubaldo Cerisey avevano, inoltre, patteggiato sei mesi di reclusione ciascuno per falso.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram