Press "Enter" to skip to content

Caccia, Presidente Grange: “Circoscrizioni informate online su gestione lupo”

AOSTA – Il Comitato Regionale per la Gestione Venatoria ha avviato, sul web, una campagna di informazione degli iscritti alle otto Circoscrizioni relativa a migliorare la convivenza con il lupo.

L’idea – spiega Sergio Grange, Presidente del Comitato – consegue ad un sondaggio organizzato fra i cacciatori sul comportamento del carnivoro. Abbiamo scoperto alcuni lati comportamentali ancora poco conosciuti. Si sapeva che il lupo ha una natura schiva e che, difficilmente, attacca l’uomo. I riscontri del sondaggio hanno permesso di amplificare dettagli importanti della vita del mammifero”.

Sergio Grange

Un monitoraggio eseguito in alcune Regioni dell’Appennino ha permesso di verificare come, nell’ambito della tattica di predazione, il lupo superare, di gran lunga, il cacciatore.

Animale fra i più intelligenti e astuti non si perde d’animo se non riesce a trovare di che saziarsi in un determinato luogo; cerca un’altra area in cui trovare il capriolo (la specie predata con maggior frequenza) o il cervo. Non disdegna neppure il cinghiale, anche se è consapevole delle difficoltà insite in questa predazione.

Il lupo si autoregolamenta – sottolinea Grange – e se vede l’uomo si allontana. L’allarme sociale per la presenza di lupi ad Arvier è cessato nel momento in cui i carnivori si sono resi conto della continua presenza umana. Nello specifico, i controlli giornalieri del Corpo Forestale li hanno fatti allontanare e, da quanto ci risulta, non si sono più visti”.

I problemi più pressanti si pongono, ormai da anni, per gli allevatori. Mandrie e greggi predati sono il dramma vissuto dalla categoria. Una legge regionale va loro incontro, garantendo la possibilità di difesa estrema nel caso di estremo pericolo. I danni sono ingenti; le predazioni coinvolgono, sovente, anche i cani da guardiania.

Una normativa rassicurante – dichiara Sergio Grange -. Ritengo, in ogni caso, molto efficaci i dissuasori che fanno allontanare, automaticamente, il lupo. Ricordo che per un equilibrio dell’ecosistema il lupo ha un suo ruolo. Nel nostro giornale ‘Il Cacciatore Valdostano’ forniamo preziose informazioni nel merito. Non solo. I cacciatori sono eruditi sulla materia lupo con la partecipazione a corsi mirati”, conclude il Presidente del Comitato Regionale per la Gestione Venatoria.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram