Press "Enter" to skip to content

Botte a una giovane sconosciuta e minacce di morte ai poliziotti: convalidato arresto 24enne della Guinea

AOSTA – E’ lunga e varia la lista ‘nera’ dei reati commessi, in pochi minuti, lo scorso martedì, da Diallo Bailo, 24 anni, originario della Guinea, residente in Aosta.

E’ accusato di: lesioni personali, violenza privata, percosse, danneggiamenti, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Capi di imputazione per cui il giudice Marco Tornatore, del Foro, di Aosta, ha convalidato l’arresto del giovane. Il processo per direttissima si terrà il 17 maggio prossimo, a seguito della richiesta dei termini a difesa del legale difensore Giuseppe Gallizzi.

Nei prossimi giorni, il Magistrato potrebbe sciogliere la riserva sulla misura cautelare.

Dalla ricostruzione degli agenti della Polizia di Stato, il 24enne, senza alcun motivo, ha aggredito e picchiato una giovane ragazza sconosciuta, procurandole lesioni guaribili in 30 giorni. Dopo pochi minuti, il guineano, già conosciuto alle Forze dell’ordine per reati simili e spaccio di stupefacenti, si è catapultato sull’auto di una donna che, vedendo la scena, si è fermata per chiamare il numero di emergenza. Calci e pugni all’automobile e strattoni alla donna.

Ma, in questo pericoloso raptus, ha anche afferrato un carrello carico di spesa di un’altra donna e lo ha rovesciato in mezzo alla strada.

Un’escalation impressionante di misfatti inspiegabile, oppure causato da possibile assunzione di droga.

Il Bailo, non ancora soddisfatto delle sue scorribande, si è recato in centro città, ha adocchiato un dehor di un ristorante e lo ha danneggiato. Alla vista dei poliziotti è andato in escandescenze, opponendo resistenza al controllo, profferendo parole oltraggiose e minacce di morte.

E’ stato immobilizzato, accompagnato in Questura e, quindi, nel penitenziario regionale, a Brissogne.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram