Press "Enter" to skip to content

Bionaz, sindaco Nicase: “Guardiamo il cielo per cominciare ad allestire l’anello di fondo”

BIONAZ – Neve e freddo, i due elementi naturali che, mai come in questo periodo, sono attesi dagli amministratori di Bionaz, la località a 1.580 metri di altitudine in cui, a a metà gennaio, sono in programma i campionati italiani di sci di fondo.

“Due week end consecutivi che porterebbero a Bionaz un nutrito numero di persone, compatibilmente con le restrizioni anti Covid – dichiara il sindaco Valter Nicase – In queste competizioni accogliamo, in due fine settimana consecutivi, oltre cento atleti e con allenatori e skimen arriviamo a 150. Per noi equivale ad una realtà economica molto vantaggiosa”.

Ad oggi, le gare nazionali sono state confermate, seppure a porte chiuse. Tutto dipende dalla situazione meteorologica. “Guardiamo il cielo a espettiamo il freddo – sottolinea il sindaco -. Vorremmo poter cominciare ad allestire almeno un chilometro e mezzo dei cinque dell’anello che si snoda da Dzovennoz a Lexert, per agevolare l’allenamento dei nostri numerosi atleti nazionali”.

Per la realizzazione di un campionato nazionale sono indispensabili almeno due chilometri e mezzo di innevamento. Con l’attrezzatura artificiale il Comune riuscirebbe ad innevare un chilometro e mezzo.

l’anello di fondo Dzovennoz-Lexert

Il restante chilometro diventerebbe un problema in assenza di una abbondante nevicata. E’ già capitato di dover rinviare il tutto per mancanza di neve” ricorda Valter Nicase.

Il fine settimana di competizioni è preceduto dall’arrivo, il venerdì, del seguito degli atleti e dagli allenamenti ufficiali con simulazione di gare. La crisi clinica ha sancito lo svolgimento di qualsiasi competizione in assenza di pubblico.

Dobbiamo ancora capire il significato diporte chiuse’ – chiosa Nicase -. Significa che dobbiamo recintare la pista? Vorremmo avere maggiori ragguagli su questa particolarità molto importante nel caso nevicasse in termini sufficienti per permetterci di concretizzare i campionati”.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram