Press "Enter" to skip to content

Approvata in Consiglio Valle l’istituzione dell’Osservatorio su legalità e criminalità organizzata

AOSTA – Con 32 voti a favore e due astensioni (PCP) l’Assemblea regionale ha deliberato l’istituzione dell’Osservatorio regionale permanente sulla legalità e criminalità organizzata di tipo mafioso, previsto dalla legge regionale numero 1/2022.

Alberto Bertin, Presidente del Consiglio e relatore del provvedimento ha sottolineato: “L’Osservatorio permanente è una priorità indifferibile. Le organizzazioni mafiose sono, infatti, in continua trasformazione e rappresentano una minaccia, spesso invisibile, per la legalità, per la qualità della vita dei cittadini e per il futuro della Regione. Inoltre, – ha evidenziato – i contesti di crisi economica e sociale alimentano il diffondersi dell’illegalità”.

La proposta di legge si compone di 10 articoli ed è stata depositata il 26 novembre 2021 dai componenti dell’Ufficio di Presidenza: Alberto Bertin, Corrado Jordan, Aurelio Marguerettaz, Paolo Sammaritani e Luca Distort.

L’Osservatorio eserciterà funzioni consultive, propositive, di studio, oltre che di supporto in materia di prevenzione e di contrasto dei fenomeni mafiosi, nonchè di promozione della cultura della legalità. Sarà supportato da un Comitato tecnico composto da tre esperti e disporrà di un finanziamento di 25mila euro per il 2022 e di 30mila euro a partire dal 2023. Dovrà, poi, rendere conto al Consiglio Valle dei risultati ottenuti dalla legge.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram