Press "Enter" to skip to content

Primo posto come città per bambini: lo conquista Aosta nella classifica de ‘Il Sole 24 ore’

AOSTA – L’indagine generazionale relativa alla Qualità della vita, realizzata, sul territorio italiano, da ‘Il Sole 24 ore’, ha premiato la Valle d’Aosta e il suo capoluogo Aosta per la qualità della vita a misura di bambino.

Questa seconda edizione della ricerca riferita alla qualità della vita per fasce di età, bambini, giovani, anziani, è stata presentata, ieri 5 giugno 2022, al ‘Festival dell’Economia’, di Trento.

Il primo posto riservato ad Aosta è riferito ai bambini, il sesto agli anziani, ma precipita al 37° per la categoria dei giovani. I parametri di riferimento sono le scuole dotate di mense scolastiche, dove è proprio Aosta a primeggiare con una quota del 70,8%.

Ed è ancora il capoluogo della Regione alpina ad essere posto in vetta alla classifica per le scuole accessibili senza barriere; quinta in tema di spazio abitativo.

Non va oltre il dodicesimo posto per gli edifici scolastici dotati di palestra, 15esimo per i posti autorizzati negli asili nido, 19esimo per l’indice sport e bambini e 22esimo per gli studenti in classe.

Si piazza a metà della graduatoria, al contrario, per il tasso di fecondità (1,2), per i pediatri e per il verde attrezzato.

Ancora in relazione alla qualità di vita dei giovani, Aosta conquista il decimo posto per il numero di bar e discoteche rapportato ogni 10mila abitanti, in età compresa fra i 18 e i 35 anni; mentre scende al 20esimo posto per il numero di amministratori under 40.

Risale al terzo posto per il numero di biblioteche ogni 10mila residenti over 65 anni; in 13esima posizione per l’assistenza domiciliare; 18esima per orti urbani e nona per il consumo di farmaci per malattie croniche.

La Provincia autonoma di Trento risulta essere l’unica a piazzarsi in tutte le tre top ten. Segue Parma tra le prime quindici.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram