Press "Enter" to skip to content

Al ‘caro bollette’ i sindaci italiani rispondono spegnendo luci pubbliche

AOSTA – Ha aderito anche il Celva Vda all’iniziativa di protesta, in programma domani giovedì 10 febbraio, alle ore 20, sul territorio nazionale.

Molti Comuni italiani spegneranno, simbolicamente, le luci di un edificio o di un luogo rappresentativo, accogliendo, così, l’idea lanciata da Anci per protesta contro il ‘caro energia’.

La contestazione è partita dalla Regione Emilia Romagna e il Celva ha invitato numerosi Comuni valdostani a spegnere l’illuminazione di un edificio, un monumento o un luogo rappresentativo del territorio.

Si legge in una nota divulgata dal Consorzio enti locali: “I recenti aumenti del costo dell’energia, che hanno già colpito i cittadini, potrebbero ripercuotersi, in maniera negativa, anche sugli enti locali, con il rischio di forti criticità nei bilanci di più di un Comune. E’, pertanto, necessaria una presa di consapevolezza della situazione- ribadisce, in chiusura, il Celva – e con questa azione gli enti locali chiedono che la problematica sia affrontata e discussa al più presto, al livello nazionale.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram