Press "Enter" to skip to content

Addio parziale alle mascherine, dal 15 giugno. L’obbligo vige ancora in determinati luoghi

AOSTA – 15 giugno 2022: la data super attesa dello ‘stop’ all’obbligo delle mascherine nei luoghi chiusi. Un termine che, comunque, non riguarda tutti gli ambienti.

Il dispositivo di protezione individuale Ffp2 servirà ancora negli ospedali e nelle RSA, strutture in cui la protezione scadrà il 31 dicembre 2022.

Sotto i riflettori del Governo Draghi rimangono gli esami di terza media e di maturità. Saggi di fine anno scolastico che dovrebbero terminare nelle prime due settimane di luglio.

Le Ffp2 saranno, in ogni caso, obbligatorie in una serie di spazi al chiuso: trasporto pubblico locale, cioè tram, metro e autobus e a lunga percorrenza, come aerei, navi e treni; nessuna imposizione in aeroporti e stazioni ferroviarie.

Sì alle mascherine nei teatri e nelle sale da concerto, eventi e competizioni sportive al chiuso (nei palazzetti, ma non negli stadi), nei locali di intrattenimento e musica dal vivo o in altri locali assimilati.

A scuola, in attesa delle decisioni governative, vige ancora l’obbligo di indossare almeno la mascherina chirurgica sia per gli studenti che per gli insegnanti. Nella Pubblica Amministrazione, le mascherine sono raccomandate, ma non obbligatorie, dal primo maggio, nel settore privato.

In quest’ultimo ambiente, Palazzo Chigi ha rimodulato i protocolli Covid in accordo con i sindacati, definendo l’uso del ‘copriviso’ all’aperto e al chiuso fino alla revisione dell’intesa che potrebbe prolungarsi fino al 15 giugno, data di un parziale addio a questi dispositivi di protezione individuale.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram