Press "Enter" to skip to content

Addio a David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo. Il cordoglio della Regione Autonoma Valle d’Aosta

AOSTA – “La politica italiana e continentale perdono una figura autorevole, preparata e di grande equilibrio”.

Sono le parole di cordoglio espresse dal Presidente della Regione Erik Lavevaz e dal Presidente del Consiglio Valle Alberto Bertin per la morte di David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, eletto nella compagine del Partito Democratico e autorevole giornalista del Tg1.

“L’esperienza di Sassoli – sottolineano – è stata un esempio di buona politica, di impegno e di rispetto per i fondamenti della nostra democrazia. Un uomo capace di avvicinare i cittadini italiani alle istituzioni europee, sottolineando l’importanza di conoscerle e di proiettarle verso un futuro comune fatto di rispetto reciproco”.

David Sassoli, 65 anni, è morto nella notte, nell’ospedale di Aviano, (Pordenone) dove era ricoverato dal 26 dicembre “per gravi complicanze dovute ad una disfunzione del sistema immunitario”; avrebbe compiuto 66 anni il prossimo 30 maggio.

In un tweet, il senatore Albert Lanièce esprime il suo cordoglio: “Una tristezza la perdita del Presidente Sassoli, una persona competente e mite. Un convinto europeista. Requiescat in pace”.

Il ricordo di Roberto Cuillo, il suo storico portavoce, espresso a Rainews24: “L’impegno di Sassoli ha avuto al centro un’idea della politica come servizio per i cittadini. Il suo impegno principale, da parlamentare europeo, è stato quello di avvicinare le istituzioni europee ai cittadini, di dare dignità all’istituzione Parlamento europeo”.

David Sassoli, fiorentino di nascita, romano di adozione, era atteso ad Aosta, lo scorso Novembre, quale partecipante alla Scuola per la Democrazia. Motivi di salute lo avevano costretto a rinunciare. Il suo mandato al vertice del Parlamento europeo sarebbe terminato nel mese in corso.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram