Press "Enter" to skip to content

Campiello: la cinquina finalista

Last updated on 3 Giugno 2019

Per quinto libro necessario ‘spareggio’

Scelta, a Padova, la cinquina dei libri della 57/a edizione del Premio Campiello. Alla prima votazione con sette voti la giuria, presieduta da Carlo Nordio, ha indicato “Il gioco di Santa Oca” di Laura Pariani (La Nave di Teseo), alla seconda tornata sono state scelte “La vita dispari” di Paolo Colagrande (Einaudi) con sette voti e “Carnaio” di Giulio Cavalli (Fandango) con sei voti. Poi alla terza è passato “Lo stradone” di Francesco Pecoraro (Ponte alle grazie) con sei voti. Nulla di fatto dalla quarta alla sesta votazione e al ballottaggio, con il voto decisivo finale del presidente Nordio, è stato scelto “Madrigale senza suono” di Andrea Tarabbia (Bollari Boringhieri) che con sei voti ha superato “Il dono di saper vivere” di Tommaso Pincio (Einaudi) fermo a cinque. La Giuria ha conferito il premio Opera prima ad “Hamburg” di Marco Lupo (Il Saggiatore). Sabato 14 settembre a Venezia la cerimonia di premiazione del Campiello 2019 con i vincitori.

Please follow and like us:
error

3 Comments

  1. I simply want to say I am just all new to blogging and seriously liked your blog site. Likely I’m going to bookmark your blog . You absolutely have terrific posts. Kudos for sharing your web-site.

  2. There are a few interesting points soon enough in the following paragraphs but I don’t determine if I see these people center to heart. There is some validity but I’m going to take hold opinion until I consider it further. Great write-up , thanks and now we want far more! Added to FeedBurner at the same time

  3. This makes me think of the other page I was seeing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

google-site-verification=08oW6gnsO9wyK2e5wSYJRhu8LiBjyAH5JhFmOXhiuo8
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram