Press "Enter" to skip to content

Nicola D’Angelo, un poeta con gli alamari

In data 3 agosto 2020, il poeta Nicola D’Angelo, Comandante della Stazione Carabinieri di Civitaquana (Pe), ha pubblicato una sua poesia dal titolo: “Quel pendìo, mi ricorda il mio paese solitario”, che ha riscosso il plauso dell’intera Comunità e di tutto il territorio Vestino.
Numerose sono state le segnalazioni di apprezzamento, per la sensibilità che traspare nei versi declamati dal poeta e che riguardano il paese di Civitella Casanova (Pe), che conta 1700 anime ed ubicato nell’entroterra Pescarese.
L’opera è stata definita dal Prof. Massimo Pasqualone (docente e critico letterario):
Una poesia impressionistica, che trasforma i luoghi in luoghi dell’anima, un’anima sensibile che vibra, percependo attimi e frammenti.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram