Press "Enter" to skip to content

Salvini, 5Stelle, Donald Trump, Sferaebbasta, Boris Jhonson, unisci i puntini e scopri il disegno

Ho letto di recente da qualche parte che se non ci fossero stati i tristi fatti di Corinaldo la musica di Sferaebbasta non si sarebbe affermata e diffusa così tanto come è accaduto.

Premessa che non giudico e non mi interessa la musica di Sferaebbasta, ma se questo fosse vero ne potremmo dedurre un interessante teorema: “non importa cosa tu fai, l’importante è che tu lo faccia, che qualcuno lo posti e che tutti lo condividano in rete”.

Si spiegherebbe così tutta una serie di “non-sense” prima d’ora incomprensibili, come l’affermazione dei 5Stelle nonostante le evidenti contraddizioni del movimento o l’ascesa incontrastata di Matteo Salvini.

Perché dico questo, per la semplice ragione che insieme all’elezione di Donald Trump, Salvini e i 5Stelle, restano gli altri due grandi misteri irrisolti della politica planetaria al tempo dei “Social”. Con l’avvento dei Socialnetwork la politica e la società sono profondamente e radicalmente cambiate.

Il teorema diventa lapalissiano quando Boris Johnson, nuovo premier britannico, appena dopo la risicata vittoria del referendum sulla Brexit nel giugno del 2016, nonostante avesse apertamente dichiarato di aver fatto una campagna di propaganda anti Europa assieme a Nigel Farage fondata sulle esagerazioni oltre il limite del vero, avesse ricevuto ugualmente un forte consenso popolare, tanto da essere riconosciuto di recente, sulla scia di quel consenso, perfino come guida carismatica per il Paese d’oltremanica.

Dunque di cosa stupirsi e soprattutto perché farlo se nel mondo di oggi assistiamo a politici condannati che querelano giornalisti o editori furbetti che non pagano i compensi dei loro dipendenti e querelano perfino i loro direttori?

Se il mondo fosse stato giusto, forse il pubblico del concerto di Corinaldo avrebbero dovuto vedere la presenza esclusiva di tutti questi “avatar” della furberia dominante, anziché ragazzi, genitori e oneste persone offline.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

google-site-verification=08oW6gnsO9wyK2e5wSYJRhu8LiBjyAH5JhFmOXhiuo8
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram