Press "Enter" to skip to content

L’italiano votante afflitto da schizofrenia politica

Le tensioni tra i 5Stelle e la Lega sembrano rafforzare solamente quest’ultima. L’opposizione del Partito Democratico sembra rafforzare Salvini e i suoi. La vicenda Rackete ha fatto alzare di qualche punto il gradimento leghista.

Insomma, da qualunque punto di vista la osserviamo l’attualità premia in ogni fronte la Lega. Un maleficio che ha colpito ogni forma di oppositori incapaci di intercettare consenso.

Poi, se guardiamo altri segnali collaterali tipo, per esempio, la raccolta fondi a difesa della Rackete, che nel giro di qualche settimana ha superato il milione di euro, oppure la sete di individuazione nella stessa capitana di un possibile leader della sinistra europea, allora non si capisce quali sentimenti vengono covati nella pancia degli elettori.

È come se si ritenesse il male minore necessario la Lega, i migliori outsider di governo i 5 Stelle, l’ideale di opposizione nel Pd che non c’è e Fratojanni il leader di sinistra sinistra a cui non permetteranno mai di aggregare.

Sembra proprio che il Paese sia afflitto da una schizofrenia politica in cui ogni elettore si sente contemporaneamente un votante di destra di centro e di sinistra.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram