Press "Enter" to skip to content

Terrorizzati dalla paura del contagio, nessuno soccorre un uomo, morto, in strada

Un uomo dai capelli grigi, che indossa una mascherina, giace morto sul marciapiede, una borsa della spesa di plastica in una mano e nessuno che per diversi minuti osa avvicinarsi per paura del contagio.

Questa è l’immagina catturata da un fotoreporter in quella che sarebbe stata una strada affollata di Wuhan.

Una immagine agghiacciante, irreale ma drammaticamente vera.

In quella che era normalmente una strada assai popolosa, del centro cinese che conta 11 milioni di abitanti, ci sono solo pochi passanti e la metropoli è diventata ormai una zona deserta. Giovedì mattina la vittima, di circa 60 anni, è stata vista sdraiata a terra supina davanti a un negozio di mobili chiuso. E per diversi minuti, fino all’arrivo dei soccorsi, nessuno si è avvicinato per paura.

Solo il personale medico, giunto sul posto con tute anti-contaminazione e maschere protettive, ne ha constatato il decesso e avvolto il cadavere in un sacco sterile prima di caricarlo sull’ambulanza. Non avendo chiare le cause della morte, sono stati messi in atto tutte le procedure previste per i casi sospetti. La squadra di esperti forensi che lo ha esaminato è stata immediatamente spruzzata di disinfettante dai colleghi dopo aver rimosso le tute. E la strada dove era rimasto il corpo è stata pulita e attentamente disinfettata.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram