Press "Enter" to skip to content

Parigi, scontri a corteo contro riforma pensioni

Scontri a Parigi durante la manifestazione nel giorno dello sciopero nazionale contro la riforma delle pensioni. Le tensioni si sono avute tra la polizia e i black bloc, che si sono infiltrati nel corteo al quale, secondo dati del sindacato, avrebbero partecipato circa 250mila persone. Al lancio di oggetti gli agenti hanno risposto con cariche e lacrimogeni.

I vigili del fuoco sono poi intervenuti a Place de la République per domare un incendio appiccato sempre dai black bloc, che hanno dato alle fiamme cassonetti e altro materiale. E sono almeno 71 le persone fermate a Parigi e 9.350 quelle controllate, ha reso noto la prefettura della capitale francese. Secondo la ‘BfmTv’ si sono avuti scontri anche a Rennes, Nantes e Bordeaux.

Secondo i media, la grande mobilitazione contro la riforma delle pensioni sta provocando interruzioni e disagi nei servizi in molti settori sull’insieme del territorio: da quello del trasporto ferroviario – con un 10% circa dei treni in circolazione – a quello cittadino, con forti disagi sulle metropolitane e altri mezzi, passando per il trasporto aereo, con il 20% dei voli annullati.

Tra le altre categorie coinvolte, quelle che operano nel mondo della scuola, della vendita dei carburanti, della raccolta differenziata: milioni i dipendenti che lavorano nei settori pubblico o privato chiamati ad unirsi allo sciopero che ha coinvolto anche i luoghi maggiormente visitati dai turisti: a Parigi hanno chiuso al pubblico la Tour Eiffel e il Musée d’Orsay mentre resta aperto il Louvre, fatta eccezione per alcune aree del museo.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram