Press "Enter" to skip to content

Vigili del fuoco recuperano uno dei tre asini caduti nel torrente Artanavaz

SAINT-RHEMY-EN-BOSSES – L’episodio è accaduto, ieri, martedì 4 agosto, nella mattinata. I tre mammiferi, per motivi inspiegabili, sono caduti nelle acque del torrente della valle del Gran San Bernardo. Due sono annegati; il terzo si è procurato varie ferite nel tentativo di risalire la sponda ed è stato salvato dal Vigili del fuoco dell’Unità speleologico-fluviale, addestrata nel Comando, di Aosta.

Nonostante le difficoltà ambientali, dopo essersi calati nel torrente, intorno alle 11 di ieri, hanno imbragato l’animale e lo hanno issato con l’ausilio di un elicottero. Un intervento complesso, durato fino al tardo pomeriggio, a cui hanno collaborato anche gli uomini del Corpo Forestale.

C’è chi è propenso a credere che i tre mammiferi siano stati spaventati dall’avvistamento di uno o più lupi e si siano dati alla fuga in maniera convulsa al punto da piombare nel torrente. Ma, chi conosce a fondo il mondo animale è certo che, semmai, si verificherebbe il contrario. E’ il lupo a temere l’asino dotato di poderosi zoccoli con cui si difende, allontanando il carnivoro.

Sono sempre più numerosi gli allevatori che lasciano come ‘guardiano’ della mandria un asino. “Quando lo vedono scappano prima di essere aggrediti”, assicura la mamma di un allevatore, proprietaria di ‘Soly’, un’asina che, stando a quanto racconta, non perde mai di vista le mucche quando sono fuori dalla stalla.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram