Press "Enter" to skip to content

Terzo anniversario della tragedia di Rigopiano

Sono trascorsi tre lunghi anni da quel maledetto giorno in cui la montagna nostra, quella che sovrasta la zona Vestina, quella meta di tante scampagnate e dove tutti noi abbiamo trascorso giornate giulive, si è macchiata di un delitto orrendo: 29 persone sono morte.

Oggi ricorre l’anniversario, si diceva tre lunghi anni sono passati, ma in realtà per i parenti delle vittime sembra che il tutto sia accaduto ieri. Ancora oggi mamme, papà, figli, fratelli e sorelle di quelle 29 vittime si sono darti appuntamento nel luogo del disastrato per ricordare, e non solo, le 29 vittime.

Nessuno mai potrà riconsegnare ad ognuno di loro il proprio caro: il figlio o la mamma, il papà o la sorella. Nessuna cosa potrà lenire il loro grande dolore, colmare il vuoto lasciato nella loro vita da una perdita così importante ma, almeno questo è dovuto, sarebbe il caso di smetterla di prenderli in giro; sarebbe il caso che i colpevoli di quella immane sciagura fossero individuati e chiamati a pagare per le loro malefatte.

Proprio questo chiedono i parenti delle vittime ed è proprio questo che non viene dato. Ed allora, per il terzo anno consecutivo, si torna a ricordare quel maledetto giorno, magari con qualche nuovo viso della politica, con una partecipazione accorata e silenziosa e con il pensiero a quello che sarebbe stato se tutti avessero fatto il proprio dovere, se ci fosse stata meno approssimazione e più professionalità e se, per uno strano caso, al posto gusto ci fossero state le persone giuste.

Pagheranno mai i veri colpevoli? Oppure i potenti avranno la meglio sugli anelli deboli della catena?

Vedremo nel tempo l’evolversi delle cose mentre, almeno oggi, in assoluto silenzio ci si stringe idealmente ai parenti delle 29 vittime di Rigopiano

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram