Press "Enter" to skip to content

Sfila il Roma Pride

È partito da piazza della Repubblica il Roma Pride. Il corteo terminerà in Piazza della Madonna di Loreto. Alla testa della manifestazione Vladimir Luxuria e la madrina dell’evento Porpora Marcasciano, presidente onoraria del movimento identità Transessuale e figura storica del transfemminismo italiano. Centinaia di persone sventolano cartelli con slogan quali ‘Più papillon meno pillon’ e ‘l’omofobia è maschilismo’ (FOTO).

“Nostra la storia, nostre le lotte: questo lo slogan del Roma Pride di quest’anno. Una parata particolare perché ricorda i 50 anni di Stonewall, la notte in cui è nato il movimento Lgbt internazionale. Nel 1994, inoltre, 25 anni fa il primo Roma Pride” dice Sebastiano Secci, portavoce del Roma Pride e presidente del Circolo Mario Mieli (VIDEO). Da uno dei coloratissimi carri si sente ‘New York, New York’ di Liza Minnelli a richiamare la ricorrenza storica di Stonewall. “Nel 2019 – continua Secci – non possiamo solo spegnere le candeline, è necessario portare avanti le nostre lotte; la nostra comunità è costantemente sotto attacco: ogni giorno negli ultimi mesi in misura maggiore bersaglio di odio e violenza. I nostri figli dichiarati inesistenti. Nessuno parla più di omo e trans, abbiamo necessità di urlare le nostre rivendicazioni in piazza e lo facciamo con chiunque voglia lottare ogni giorno per costruire una società migliore”.

Be First to Comment

Lascia un commento