Press "Enter" to skip to content

Riconosciuta dalle commercianti interessate la ladra ‘distratta’

AOSTA – Sono stati sufficienti pochi giorni di indagini da parte degli agenti della Questura, di Aosta, per individuare la ladra che, a distanza di pochi giorni, ha rubato 500 euro nel negozio ‘Bun Pat’, in via Festaz e ha tentato di prelevare, dagli appositi stendini, capi di abbigliamento di ultima moda, nella ‘Boutique Maurice’, nella stessa via.

E’ una donna di colore, già nota alle forze dell’ordine, riconosciuta dai titolari degli esercizi commerciali attraverso le foto mostrate loro dagli agenti.

Una giovane che non si è ancora capito se sia una sprovveduta oppure scaltra al punto da lasciarsi alle spalle piste ingannevoli per gli investigatori. Nel primo negozio, la commessa ha trovato un telefono cellulare che, si è subito pensato, fosse stato smarrito dalla ladra; nella boutique è stata rinvenuta una borsa nell’immediatezza del tentato furto. E’ logico supporre che siano maldestri tentativi di depistaggio. Che non hanno fuorviato gli uomini della Squadra Mobile, di Aosta. Al momento, è ricercata e non è da escludere che, sentendosi sicura, si avventuri in qualche altra scorribanda.

Da ‘Bun Pat’ ha chiesto alla commessa un determinato tipo di vaso sistemato, guarda caso, negli scaffali al fondo del negozio, lontano, cioè, dalla cassa.

Nella boutique, invece, ha semplicemente approfittato dei pochi minuti di assenza di una delle titolari per tentare di uscire, sfoggiando un ‘look’ ultimo grido, a costo zero.

Potrebbe, quindi, essere questione di ore il fermo.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram