Press "Enter" to skip to content

Pescara, no a passeggiate coi bimbi e attività motorie

“L’andamento attuale della curva del contagio e le gravi difficoltà che la Asl di Pescara sta affrontando per fronteggiare l’enorme numero di pazienti che affluiscono presso gli ospedali della provincia di Pescara, e in particolare nel nosocomio del capoluogo, non consentono infatti alcuna deroga di sorta di fronte all’evidenza di una fase emergenziale che non è ancora superata”,

Scrive in una nota il comune di Pescara dove viene anche ribadito l’importanza di restare a casa, con le sole deroghe legate alla necessità di fare la spesa alimentare, di acquistare farmaci e per attività lavorative che non è possibile sospendere.

Inoltre, il sindaco Masci precisa: “Riguardo alla questione sollevata da numerosi genitori, che si sono rivolti agli uffici comunali per chiarimenti sulla possibilità di portare i bambini fuori di casa nei pressi della propria residenza, la mia ordinanza non lo prevede se non vi sono ragioni comprovate da un certificato medico. E’ in effetti quanto lo stesso ministro dell’Interno ha specificato oggi, superando qualche dubbio di interpretazione sulla circolare di 24 ore fa”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram