Press "Enter" to skip to content

Ospedale, ValléeSanté: “Un ospedale nuovo vicino al vecchio? Siamo senza parole e senza prospettive”

AOSTA – “Se questa è la decisione definitiva la sanità valdostana è senza futuro – dichiara Enzo Blessent, referente del Comitato ValléeSanté, impegnato nel sostenere l’urgenza di dotare la Valle d’Aosta di un nosocomio allineato all’evoluzione socio-sanitaria-. Siamo disorientati, esterrefatti al solo pensiero di immaginare la costruzione di una struttura ospedaliera nuova a pochi metri da un nosocomio che si sta avviando al centesimo anno di ‘vita’. Ospedale nuovo che verrà collegato con un ponte all’attuale e separato da una strada. Soluzione contestabile in ogni dettaglio”.

Enzo Blessent

Si sofferma sul ‘volto’ della politica valdostana, ritenendola “priva di lungimiranza” e commenta le due ipotesi sancite per la nuova costruzione che, dice “sono in antitesi con le direttive europee relative ai risparmi energetici e ai consumi autoprodotti”.

Annuncia, a nome dei rappresentanti del Comitato: “Non intendiamo arrenderci. Conduciamo questa battaglia anche per rispettare la volontà dei firmatari della petizione in cui proponevano la realizzazione di un nuovo ospedale, in un’area decentrata dalla città, accessibile con mezzi pubblici. Un policlinico moderno, dotato di dispositivi di ultima generazione. L’area, tra l’altro, è ancora libera”.

In chiusura garantisce: “Continueremo ad informare i valdostani su ogni possibile alternativa al progetto annunciato, in Consiglio regionale, dall’assessore alla Sanità Roberto Barmasse”.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram