Press "Enter" to skip to content

Monastero Quart, Superiora: “Il consumismo ha dimenticato Dio e stravolto il Creato”

QUART – “Dio che è Padre farà risorgere l’umanità da questa drammatica emergenza. Ci siamo allontanati da Dio e Lui ci ha richiamato”.

Suor Maria Degli Angeli, Superiora del Monastero di clausura ‘Mater Misericordiae’, a Quart, richiama l’attenzione alla società del consumismo, del potere, dell’arrivismo ad ogni costo. Realtà fuorvianti, secondo la religiosa, che” ci hanno allontanato da Dio. Abbiamo toccato il fondo – sottolinea -. Dopo questa tragica emergenza sanitaria molti cittadini ritorneranno sulla via delle Fede a all’unione con Dio”.

Quella via che Suor Maria degli Angeli associa a sorgenti della vita in un’Europa pagana dove la pandemia deve “riportare alla riflessione – suggerisce – . Deve cambiare la visione del mondo e, soprattutto, risanare l’Anima. Passaggi cruciali e possibili con un riavvicinamento al Signore

In questo Monastero, abitato da dieci religiose, la preghiera scandisce le ore del giorno. Alle due ore di preghiera personale, non vocale, si alternano le orazioni d’insieme in questo angolo di pace e Fede realizzato, negli Anni Ottanta, sulla collina di Quart.

Una sorta di eremo in cui la serenità è palpabile dal dialogo intrattenuto, al telefono, con Suor Maria Degli Angeli. Che concede questa breve intervista con grande slancio, sicura che. in un periodo dove la tragedia si è impossessata del mondo, vi sia quel ritorno alla preghiera e alla meditazione invocato nelle ore di colloquio con l’Altissimo.

Non pronuncia mai il termine scientifico dell’agente virale che ha sconvolto la vita delle persone, quasi ad esorcizzare l’abisso in cui è sprofondato il Pianeta Terra. Un baratro scavato dall’Uomo, concentrato sulla conquista dei beni materiali, indifferente a quella parte spirituale che, dalla creazione, sostiene l’Umanità.

Accenna questo concetto, ricordando il binomio Fede-Scienza, “indispensabile per raggiungere gli obiettivi prioritari di entrambe”. Gli scienziati impegnati nella ricerca dell’antidoto al virus killer; i religiosi assorti nella loro misticità, nella loro profonda devozione all’Onnipotente. Scelte di vita che, mai come in questi giorni di avvicinamento alla Morte e alla Resurrezione del Signore, sono fondate sulla speranza che si compia il miracolo di una rinascita più consapevole, responsabile, solidale.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram