Press "Enter" to skip to content

Mappa colori: governo ridefinisce, oggi, nuova destinazione delle Regioni

AOSTA – Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità stabiliscono, oggi 23 aprile, la nuova fascia cromatica delle Regioni. La maggior parte transiterà in ‘zona gialla‘. Rimane, al contrario, molto incerta, la collocazione della Valle d’Aosta che, insieme con Puglia e Sardegna, potrebbe rimanere nella ‘dimensione rossa’.

Le nuove regole entreranno in vigore da lunedì 26 aprile e riguarderanno l’apertura di bar, ristoranti con pranzo e cena all’aperto, scuole, spostamenti tra Regioni.

I provvedimenti anti Covid-19, adottati in queste ultime settimane, hanno contribuito ad abbassare il livello dei contagi in diverse Regioni.

Per quanto attiene alla Valle d’Aosta, la situazione epidemiologica continua ad essere complicata. Il miglioramento dei dati relativi alla diffusione del virus si scontra con una soglia di saturazione elevata nella Terapia Intensiva.

Dati riferiti nel report del Gruppo Italiano Medicina Basata sulle Evidenze (Gimbe), monitorati nella settimana tra il 14 e il 20 aprile. La percentuale, per 100 mila abitanti, dei posti letto occupati in rianimazione arriva al 40%, mentre in area medica è del 20%.

Molte Regioni hanno chiesto al Governo Draghi la possibilità di modificare l’orario del coprifuoco e la data di riapertura di alcune attività come palestre, piscine e parchi.

Rassicurante la risposta di Palazzo Chigi: “Ogni due settimane monitoreremo l’andamento delle misure previste dal decreto. La prima è in programma a metà maggio”.

S.L.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram