Press "Enter" to skip to content

Legge elettorale: è polemica fra Lavevaz e ‘Mouv’

AOSTA – Erik Lavevaz, presidente dell’Union Valdo^taine, accusa alcuni consiglieri regionali di “passaggi ingiuriosi per il lavoro che i nostri sindaci fanno nei nostri Comuni, con dedizione, passione e grande responsabilità“.

L’indice è puntato, in particolare, contro Roberto Cognetta e Stefano Ferrero, di ‘Mouv’, contrari al testo della legge, a differenza del collega Elso Gerandin che ha dato il suo assenso.

Questi stessi consiglieri – rimarca Lavevaz – hanno maldestramente dirottato il dibattito sul compenso dei sindaci, banalizzando il lavoro degli amministratori locali”.

Lavevaz come un fiume in piena: “Cognetta, in particolare, ha attaccato anche le Unité de Communes, la Grand Combin, soprattutto, per la gestione della residenza anziani, di Variney”.

Accusa il consigliere di ‘Mouv’ di “populismo mal dissimulato di chi poco conosce la gestione quotidiana di questa struttura”.

E il Movimento Autonomista chiamato in causa replica: ” Sulla recente legge regionale in materia di enti locali, la sola posizione di ‘Mouv’ è quella espressa nell’aula del Consiglio Valle da Elso Gerandin. Lo dimostra anche il suo apporto in Commissione e la sottoscrizione del disegno di legge. Il resto del gruppo consigliare ha espresso posizioni personali e non espressione del Movimento”.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram