Press "Enter" to skip to content

“Lancerotto e Paron devono dimettersi”, tuonano i ‘5stelle’ in Comune

AOSTA – Non c’è più posto fra i banchi del Consiglio comunale, di Aosta, per i consiglieri Valerio Lancerotto e Andrea Edoardo Paron. Entrambi, ex assessori, sono coinvolti nell’inchiesta ‘Geenna’ sulle infiltrazioni mafiose, in Valle d’Aosta.

Lo sostengono i consiglieri comunali del M5s che, in una mozione iscritta all’ordine del giorno della prossima Assemblea comunale, invitano il sindaco Fulvio Centoz a “richiedere le immediate dimissioni dei due consiglieri al fine di poter permettere ai medesimi di chiarire la loro posizione fuori dalle istituzioni, per rispetto di tutti i cittadini valdostani“.

Nell’istanza, i rappresentanti ‘pentastellati’ sottolineano una realtà che, da come lamentano, la ritengono declassante, intollerabile. “Non ci stiamo – scrivono – nel vedere la totale indifferenza che caratterizza questi personaggi, avallata dall’indifferenza del sindaco”.

Si appellano all’Etica’, ribadendo il rispetto verso i cittadini “che ci hanno eletto” e reiterano la richiesta al primo cittadino del capoluogo regionale. “E’ suo dovere – puntualizzano – invitare i medesimi a chiarire la loro posizione fuori dalle istituzioni e chiederne le dimissioni”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram