Press "Enter" to skip to content

Imminente la consegna in Procura degli atti della riunione secretata del Consiglio comunale

AOSTA – Lo annuncia Giovanni Girardini, capogruppo di ‘Rinascimento Valle d’Aosta, in Consiglio comunale, che consegnerà la documentazione, il prossimo lunedì 1 febbraio.

Svolgo il mio ruolo di presidente della Commissione Controllo e Garanzia – dichiara –. Di controllo, inoltre, dell’operato dell’amministrazione e dello stato di avanzamento. Situazione che mi consente l’accesso agli atti e la verifica di eventuali irregolarità”.

Giovanni Girardini

Irregolarità che, nello specifico, si riferiscono al passaggio di livelli all’interno dell’Azienda Pubblici Servizi, ‘braccio operativo’ del Comune. Avanzamenti contestati da Girardini con tanto di documentazione inequivocabile.

Ciò che mi stupisce – sottolinea il capogruppo di opposizione – è l’atteggiamento di chiusura della maggioranza di fronte ad una problematica che, perlomeno, è da verificare”.

Lo stupore espresso dal rappresentante dell’Amministrazione cittadina è amplificato da reazioni ritenute discutibili, relativi alla divulgazione di comunicati stampa e di interviste rilasciate dal presidente dell’Aps Carlo Franco.

“Comunicati stampa con contenuti del tutto scorretti, dal momento che il presidente Aps non poteva essere presente alla riunione secretata e, quindi, non è tenuto a conoscere quanto è stato dibattuto”.

Giovanni Girardini anticipa, inoltre, i tre organismi preposti all’analisi delle irregolarità emerse: l’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac); il Ministero Economia e Finanze) (Mef); la Procura della Repubblica.

Mi recherò in Procura con il mio legale“, chiude il capogruppo di opposizione, in Consiglio comunale.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram