Press "Enter" to skip to content

Covid-19: un nuovo attacco al presidente Testolin arriva dal M5s

AOSTA – Roventi contestazioni e constatazioni nei confronti di Renzo Testolin, il presidente del governo regionale uscente a cui i consiglieri del Movimento cinque stelle suggeriscono un radicale cambiamento nel ‘modus operandi’ in una situazione emergenziale drammatica.

Scrivono in una nota: “Il Consiglio regionale è delegittimato. Ma che la situazione emergenziale potesse trasformare la ‘ Vicepresidenza Testolin’ in un ‘Commissariamento della nostra Regione’ è un’assoluta sorpresa e stigmatizziamo tale prepotenza”

E’ la risposta alle dichiarazioni che il presidente facente funzioni ha espresso, di recente, in replica alle lettere dei 20 consiglieri regionali.

Risposta in cui si legge: “Non esiste confronto con il Consiglio, con le Commissioni e, a quanto pare, neppure con la maggioranza che ha nominato Testolin e con la giunta che presiede solo grazie ad altrui dimissioni. Siamo, di sicuro, in una situazione emergenziale – sottolineano i consiglieri ‘pentastellati’ – ma il nostro Statuto, ‘figlio’ della Costituzione e della Resistenza, meriterebbe maggior rispetto da parte delle figure che dovrebbero amministrarci democraticamente”.

Il comunicato conclude con una affermazione emblematica: “La Valle d’Aosta si sta distinguendo per numero di contagiati per abitante, peggio di qualunque Regione, Lombardia compresa. L’ospedale è stato potenziato, ma è stata abbandonata l’assistenza socio-sanitaria sul territorio, come dimostra la drammatica situazione di distretti e microcomunità. C’è bisogno di visione d’insieme, coordinamento e confronto”.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram