Press "Enter" to skip to content

Covid-19, presidente veterinari Ganio: “Nessuna certezza su trasmissione virus uomo-animale. Troppe ‘fake news’

AOSTA – La notizia è tanto allarmante quanto fuorviante: la possibilità di contagio uomo-animale di affezione.

Vorrei, innanzitutto, rassicurare i proprietari di cani e gatti – dichiara Sandra Ganio presidente dell’Ordine dei Veterinari della Valle d’Aosta -. L’impegno dell’Usl e dell’Istituto Zooprofilattico Piemonte-Valle d’Aosta si sta concentra sulla formazione dedicata on line.”

E’ in corso la fase sperimentale nei laboratori di ricerca dove lo studio è indirizzato alla verifica del comportamento del virus sull’animale; una attenta valutazione della possibile trasmissione del virus all’uomo. “Tutta la accertare – sottolinea la dottoressa Ganio -. Il coronavirus è una famiglia e ogni specie animale ha il suo”, specifica, ribadendo l’insussistenza di queste informazioni. Aggiunge, in ogni caso, come non sia possibile alcuna esclusione. “Qualora venisse scoperta questa eventuale trasmissione si dirotterebbero gli studi e le sperimentazioni sulle modalità idonee a combatterla e annullarla”.

Esprime il suo plauso verso il ‘salto di qualità dell’informazione’ mirato a contrastare le molte ‘fake news’ in circolazione su vari siti. “Fonti sicure e autorevoli”, il commento della presidente dei veterinari regionali.

Si stanno diffondendo notizie che allarmano i titolari di animali di affezione in un momento in cui l’attenzione deve essere riservata al dramma che si sta vivendo a livello mondiale”, scandisce Sandra Ganio, ricordando l’esiguità di casi di animali contagiati, forse, dall’uomo: “Ho letto di quel gatto in Belgio – dice -. Si parla anche di una tigre in uno zoo. Siamo nel campo delle ipotesi. Nessuna certezza che possa confermare i timori veicolati in termini azzardati”.

Ribadisce, in conclusione, l’importanza degli studi in atto e rilancia: “La rarità del passaggio uomo-animale è evidente ed è tutta da dimostrare. Ad oggi, risultano quattro casi nel mondo e sono esaminati dagli scienziati”.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram