Press "Enter" to skip to content

Covid-19: ‘cogneins’ preoccupati per la salute del sindaco Allera

COGNE -I sintomi tipici del coronavirus sembrano essere inequivocabili per il sindaco di Cogne Franco Allera.

Febbre e tosse lo costringono a casa dove ha già avviato la terapia; il riscontro definitivo lo si avrà con il tampone non ancora eseguito.

Dall’assessore al Turismo Andrea Celesia arrivano informazioni rassicuranti: “La situazione sembra in leggero miglioramento. Ma con questo virus non si può mai sapere. Una volta sembra allentarsi e due giorni dopo è a letto privo di forze”. Aggiunge: “Il sindaco ha già allertato tutte le persone con cui ha avuto contatto negli ultimi quindici giorni. Incrociamo le dita”.

Un rappresentante dell’Esecutivo colpito dall’infezione sta uscendo dal tunnel: Mirko Calesso, assessore ai Lavori Pubblici, in lista d’attesa per eseguire il tampone.

In questo Comune, denominato ‘Perla delle Alpi’ da Legambiente, i casi di abitanti positivi sono fermi a tre; altrettanto stabili i nove residenti in isolamento.

Celesia parla di “situazione sotto controllo. Almeno così sembra”. Esalta il “gran lavoro della polizia locale che, insieme con altre forze dell’ordine, è impegnata nel verificare il rispetto delle regole dettate dal Ministero. Ma i cogneins sono persone disciplinate. La discesa, però, è ancora lontana”, chiosa l’assessore al Turismo.

S.L.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram