Press "Enter" to skip to content

Coronavirus: l’assistenza russa all’Italia, in arrivo cento epidemiologi e virologi

L’ambasciata russa in una nota illustra le risorse inviate dal ministero della Difesa di Mosca per aiutare l’Italia ad affrontare l’emergenza del coronavirus.

Un centinaio di specialisti di epidemiologia e di virologia, con grande esperienza sul campo, in particolare per quanto concerne la lotta contro la diffusione delle infezioni virali, l’organizzazione di disinfezione di edifici e altre infrastrutture.

Il primo aereo con a bordo questi specialisti e altro materiale sanitario è arrivato ieri sera. Gli specialisti russi sono muniti di equipaggiamento moderno necessario, di tecnica speciale e di medicinali. La maggior parte del raggruppamento sono specialisti leader nel loro settore, hanno partecipato direttamente alla liquidazione dello scoppio dell’Antrace, all’elaborazione del vaccino contro l’ebola e vaccini antipeste. Il raggruppamento degli esperti russi è capeggiato dal generale-maggiore Sergej Kikot che è elaboratore e specialista leader nel campo d’uso dei campioni nuovissimi del sistema speciale di decontaminazione. Ha eseguito praticamente i compiti per quanto riguarda l’organizzazione dei lavori nelle condizioni epidemiologiche complicate durante l’esplosione dell’antrace, la liquidazione delle conseguenze di acqua alta. Tra i specialisti russi arriva il tenente colonnello Gennadij Erijomin che è scienziato leader del centro scientifico di ricerca, PhD in medicina. Esperto nel settore dell’organizzazione e realizzazione delle misure antiepidemiologiche. Ha una esperienza nel lottare contro le malattie molto pericolose come Peste suina africana e Afta epizootica.

Anche il tenente colonnello Vjacheslav Kulish fa parte del gruppo, è specialista nel campo di elaborazione dei mezzi di difesa contro agenti biologici virali. Partecipa anche il tenente colonnello di medicina Aleksander Jumanov, docente dell’Accademia militare di medicina che porta il nome di S.M. Kirov, PhD in medicina.

Conclude l’equipe un grande scienziato in materia di epidemiologia, il colonnello del servizio di medicina, PhD in medicina Aleksej Smirnov il quale è stato anche un componente del gruppo che ha partecipato all’eleborazione del vaccino contro l’ebola.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram