Press "Enter" to skip to content

Comune di Pescara: un fondo per la vita nascente. La Festa della Donna è anche la festa della maternità

“In qualità di responsabile del Dipartimento Pari Opportunità, Famiglia e Valori non negoziabili di Fratelli D’Italia della provincia di Pescara”, scrive in una nota Carola Profeta, “nonché come rappresentate territoriale del mondo Pro Life, sono fiera di comunicare che il 4 marzo scorso, presso il consiglio comunale di Pescara, è stata presentata una mozione a tutela della maternità. Ringrazio di vero cuore il nostro capogruppo in consiglio comunale, Fabrizio Rapposelli, che, mantenendo l’impegno preso in campagna elettorale sottoscrivendo il manifesto politico di Pro Vita e Famiglia, ha presentato la mozione, consistente nell’istituzione a livello comunale di un fondo, a sostegno delle donne che potrebbero non voler abortire.

L’ articolo 1, terzo comma, della Legge n. 194 del 1978 prevede che:

“Lo Stato, le regioni e gli enti locali, nell’ambito delle proprie funzioni   e   competenze, promuovono   e  

Sviluppano i servizi socio-sanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che l’aborto sia usato ai Fini della limitazione delle nascite.”

Sottolineo “potrebbero non voler abortire”, proprio perché il nostro intento non è quello di abrogare o negare la L. 194, ma quello di darne piena applicazione. È per questo che voglio lanciare un appello alle forze politiche d’opposizione, che hanno tra i loro rappresentanti tre donne. Non vogliamo ledere i diritti di nessuno, né tantomeno aggravare la condizione delle donne che già affrontano una difficilissima esperienza: vogliamo dare loro un’alternativa, per chi volesse liberamente sceglierla. Non è una guerra ideologica: “chi salva una sola vita umana salva il mondo”, afferma il Talmud. È quindi un dovere morale per ogni amministrazione approvare mozioni a tutela della donna e della vita.

Da sempre, Fratelli D’Italia ha nel suo DNA politico e valoriale la difesa della vita dal CONCEPIMENTO fino alla MORTE naturale. Oggi si celebra la Festa della Donna e noi vogliamo farlo anche con fatti concreti.

“È noto che una parte consistente delle interruzioni di gravidanza avvengono per ragioni di povertà materiale e che la grave crisi economica nella quale si trova l’Italia, anche per l’emergenza Covid 19, aggraverà la situazione. Pertanto, è compito dell’Amministrazione comunale mettere in campo tutte quelle iniziative finalizzate a sostenere la natalità e la maternità, programmando interventi straordinari per fornire sostegno economico e sociale alle donne in procinto di abortire a causa delle difficili contingenze economiche nelle quali si trovano”, dichiara da parte sua Fabrizio Rapposelli, capogruppo al comune di Pescara di Fratelli d’Italia”.

Inoltre Carola Profeta fa presente che il giorno ( marzo, in occasione della festa della donna, il Dipartimento “pari opportunità, famiglia e valori non negoziabili”-Fdi regionale e provinciale (Margherita D’Urbano e Carola Profeta), Fratelli d’Italia-Abruzzo, Gioventù Nazionale-Pescara (Liana Zito) e il “Dipartimento tutela vittime”-Fdi (Cinzia Marinelli), aderendo all’iniziativa nazionale di Fratelli d’Italia, hanno consegnato il “Premio Eccellenza Donna” al Presidente emerito regionale della Commissione Pari opportunità, Gemma Andreini, tributandole un doveroso riconoscimento per il decennale impegno in favore di una piena e concreta affermazione delle donne e dei loro diritti in ogni ambito sociale e politico.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram