Press "Enter" to skip to content

Afragola, attacco Hacker all’ufficio tecnico comunale. Nel mirino Scie e Permessi a Costruire. Dal comune: “tutto funziona regolarmente”

Attacco hacker al comune di Afragola: nel mirino l’ufficio tecnico comunale. Per adesso si è trattato di un solo computer. Ma poteva capitare di peggio se il pirata informatico si fosse inserito in tutti i personal computer che sono presenti nei tanti uffici che compongono l’assetto del territorio afragolese, dove sono contenuti permessi a costruire, scie, rilascio delle agibilità e quant’altro che possa essere di interesse delle parti richiedenti. L’attacco è stato sferrato stamattina. Un tecnico dell’ufficio, si è accorto che alcuni file presenti sul suo computer non si aprivano. Anzi erano stati imbiancati. All’atto che l’utente cliccava per aprire il file, si apriva una finestra nella quale appariva un numero di telefono per sbloccare le aperture. Però il tutto doveva avvenire dopo aver pagato una somma di denaro in Bitcoin. L’operatore, vista la mala parata, ha subito chiamato l’assistenza tecnica del comune che è subito intervenuta. Il computer è finito in laboratorio per cercare di capire l’attacco hacker se ha prodotto dei danni o meno. Il tutto, -secondo una ricostruzione tutta da verificare-, sarebbe partito dall’apertura di una Pec Mail smistata dall’ufficio del protocollo interno al comune. Quindi, il pirata informatico si sarebbe introdotto all’interno del sistema fino a raggiungere il computer dell’ufficio tecnico bloccandogli i file che risalivano dal 2008 fino ai giorni nostri. La domanda che si sono posti alcuni addetti ai lavori e come mai il virus è riuscito ad entrare nella rete comunale? Dal comune fanno sapere che la rete è protetta ed ha retto bene. Ed a breve tutto ritornerà alla normalità.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram