Press "Enter" to skip to content

25 Aprile 2022: 77 anni fa la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Grandi festeggiamenti in Vda

AOSTA – I festeggiamenti del 25 Aprile 2022, coincidono, quest’anno, con la guerra in Ucraina scatenata dallo zar Vladimir Putin.

Una festa che, per quanto possa essere rattristata dalla tragedia vissuta da questo popolo dell’Est Europa, offre, comunque, l’opportunità di riflettere sulle atroci dinamiche belliche e sull’urgenza di dimostrare alle nuove generazioni l’assoluta inutilità di questi conflitti.

La Giornata di Liberazione del Bel Paese dal nazifascismo ripropone, comunque, l’occasione di partecipare ai festeggiamenti interrotti dalla pandemia, aprendo alla divulgazione di messaggi di unione, di partecipazione che, mai come in questo periodo, sono stati sconvolti da una devastante eco di missili, bombe, Carri armati pesanti.

E, quindi, la Giornata del 25 Aprile continua ad essere un efficace invito a rendere la popolazione partecipe di iniziative in cui spiccano testimonianze eloquenti, messaggi di grande valore e orgoglio storico, etico, sociale.

Lo studio di questo passato sprofondato negli abissi della guerra e valorizzato dal patriottismo della Resistenza Partigiana, non può che favorire eloquenti riflessioni sull’importanza della Democrazia, in cui si identificano legalità, solidarietà, condivisione.

Questo il programma delle iniziative: lunedì 25, ore 9.30, cimitero comunale e Sacrario dei Caduti in guerra: Deposizione di una corona e Santa Messa. Ore 10.30: giardino della Rimembranza, in via Festaz: Deposizione di una corona.

Monumento del Soldato Valdostano

Piazza Chanoux: ore 10.40, Alzabandiera, Deposizione di una corona al Monumento del Soldato Valdostano e discorsi celebrativi.

Ore 16.30, concerto della Banda Municipale, di Aosta. Ore 17.30, Ammainabandiera.

Quartiere Cogne: ore 15.00, passeggiate di istruzione nelle vie dedicate ai protagonisti della Resistenza valdostana, guidate dal Professor Paolo Momigliano Levi, organizzate dall’Istituto storico della Resistenza e delle società contemporanee, in Valle d’Aosta.

Giovedì 28 aprile: Giardino della Rimembranza, in via Festaz: presentazione del progetto ‘Percorso resistente: memoria attiva’., realizzato dalle Istituzioni scolastiche Innocent Manzetti, Eugenia Martinet e Liceo Scientifico Edouard Bérard.

Please follow and like us:
error

Comments are closed.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram