Press "Enter" to skip to content

Opec+, raggiunto l’accordo per il taglio della produzione di petrolio

E’ stato raggiunto un accordo per un taglio di produzione di petrolio, che metterà fine alla guerra dei prezzi alla base del crollo del prezzo del greggio. I paesi dell’Opec+ si sono impegnati a tagliare la produzione di 9,7 milioni di barili al giorno, meno dei 10 milioni inizialmente previsti. Si tratta della riduzione maggiore della storia. L’accordo è giunto dopo una settimana di trattative e quattro giorni di videoconferenze. Queste trattative hanno portato ad un’intesa fra i maggiori paesi produttori al mondo. L’accordo è stato raggiunto anche per far fronte all’impatto della pandemia da coronavirus sulla domanda di petrolio. Canta vittoria anche il Messico al termine del compromesso raggiunto in quanto potrà ridurre la sua produzione di 100 mila barili al giorno, molto meno di quanto chiesto all’inizio. Il Messico rivaluterà la sua posizione dopo due mesi dall’entrata in vigore dell’intesa. Gli Stati Uniti, il Brasile e il Canada contribuiranno con un taglio complessivo di 3,7 milioni di barili. Determinante per l’intesa sembra sia stata la mediazione del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump che, per facilitare un accordo, ha avanzato la possibilità di conteggiare il taglio della produzione degli Stati Uniti come una riduzione del Messico.

Please follow and like us:
error
RSS
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram